Come si presenta una pozza del Tevere.

14 di Agosto, 2020 - Tevere - Commento -

Come si presenta una pozza del Tevere.

Valentina Cornacchione

In questa foto si possono ammirare i numerosi pezzi di anfore (cocci arancioni) che si trovano sul letto del fiume, e questo Carassio Dorato (per gli amici "pesce rosso") non autoctono immesso da mani poco coscienziose, poichè scombina l'ecosistema fluviale.
Questa specie sembra originaria dell’Asia orientale ma è stata da così tanto tempo introdotta in altre aree che ormai è difficile ricostruire le sue origini.
Il carassio vive in fiumi, laghi e specchi d’acqua calma, fino ad una profondità massima di 20 metri. Si nutre di crostacei ed insetti, ed è considerato una trappola naturale per le zanzare.

Condividi 

Lascia il tuo commento
L'indirizzo email non sarà pubblicato.

5 + 6 =
Post più recenti
Categorie
Post precedente Post successivo