Delfino si spiaggia sulla Riviera Mallozzi ad Anzio

10 di Maggio, 2021 - Le novità - Commento -

Claudio Sisto ,  (Foto di "Il Clandestino giornale") 

Un ritrovamento drammatico il 6 maggio, ad Anzio, sulla Riviera Mallozzi.

Un delfino giovane, purtroppo morto. 

Il delfino è stato trascinato dalle onde fino a riva, all’altezza della Bodeguita, e in serata, il corpo è stato recuperato dalle Guardie zoofile ecologiche  assieme ad altri professionisti della ASL  e la Capitaneria di  Porto di Anzio e Nettuno. Si tratta del secondo esemplare morto in pochi giorni sulle spiagge di Anzio.

 La pratica delle reti abusive,  resta ancora diffusa nei mari, ha portato forse alla morte di uno splendido esemplare? 

Di seguito le dichiarazioni rese da Valerio Manfrini, biologo marino, presente durante i rilevamenti:

Prima segnalazione dell’animale sulla battigia, la sera del 6 maggio

 Sopralluogo effettuato in data 7 maggio alle ore 8:30 Sono intervenuti sul posto il biologo marino Dr. Valerio Manfrini, il veterinario Dr. Luigi De Gregorio dell’ASL Roma 6, Silvio Marsili e altro personale delle Guardie Zoofile Ecologiche di Anzio-Nettuno, e il 1° Lgt. Massimo Costabile dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio.

 Esemplare trasportato all'IZS Lazio e Toscana (IZSLT) tramite mezzo messo a disposizione dalle Guardie Zoofile Ecologiche. “Si tratta di un maschio di tursiope, nome scientifico Tursiops truncatus, della lunghezza di 2,36 m. 

Una specie molto comune non solo nel Mar Mediterraneo. 

Dall’esame obiettivo generale effettuato sul corpo dell’animale, non si evidenzia nulla di macroscopico (segni o traumi) che possa suggerire la causa di morte.

 L’esemplare era già deceduto quando si è spiaggiato” “Dalla necroscopia, effettuata dal Dr. Cristiano Cocumelli dell’IZSLT, non emerge nulla di evidente che possa indicare la causa o le cause di morte perciò occorrerà attendere i risultati delle analisi sui campioni biologici prelevati in sede necroscopica. Ricordo che non sempre è possibile stabilire con certezza la causa di morte perciò si possono solo avanzare delle ipotesi”



Condividi 

Così possiamo inviarvi la nostra newsletter.
Per dimostrare che non sei un robot.
Clicca sul link per leggere il nostro avviso legale.
* Campi obbligatori

Lascia il tuo commento
L'indirizzo email non sarà pubblicato.

8 + 5 =
Post più recenti
Categorie
Post precedente Post successivo