Orda Cave, dove il tempo si ferma!

20 di Novembre, 2021 - Subacquea - Commento -

Testo di Massimiliano De Cristofaro / Foto di Viktor LyagushkinPHOTOTEAM.PRO

La grotta del fantasma


Devo ammettere che la prima volta che l’ho vista in foto sono rimasto a bocca aperta!


Ordinskaya, così la chiamano i locali, è una grotta di cristalli di gesso che si trova sotto gli Urali occidentali.

La foce è vicino alla riva del fiume Kungur appena fuori Orda, nell’ex Unione Sovietica.

Orda è una località rurale e il centro amministrativo del distretto di Ordinsky di Perm Krai, Russia, situato sul fiume Kungur (un affluente del fiume Iren).


Il sistema di grotte si estende per ben 5,1 chilometri (rif. 3,2 miglia) con circa 4,8 chilometri (rif. 3,0 miglia) per la lunghezza complessiva sott'acqua.

Situata ad un'altitudine di 160 mt (s.l.m.), la grotta si trova sulla ripida sponda sinistra della valle del fiume Kungur adiacente al monte Kazakovskaya e l'ingresso è largo circa cinque metri e alto due, alla base di una dolina carsica di 15 metri di diametro e profonda circa 10 metri.


Pazzesco!


foto di https://todiscoverrussia.com/the-largest-gypsum-underwater-cave-in-the-world-orda-cave-in-russia/


Questa estensione la rende una delle grotte sottomarine più lunghe e nel contempo, la più grande grotta immersa ”di gesso” del mondo.


Essa contiene il sifone più lungo dell'ex Unione Sovietica, ben 935 metri di lunghezza con una profondità costante di - 15 metri.


La grotta di Ordinskaya è già nota da molti anni, anche se per molti è una novità.


La prima citazione della grotta nella letteratura speleologica mondiale risale al 1969, nel periodico scientifico russo chiamato “Peshchery” (grotte).


L'autorevole geologo, ricercatore carsico e professore dell'Università statale di Perm, George Alekseevich Maximovich ha pubblicato un articolo "Grotte di gesso carsico", elencando tra le grotte di gesso della regione di Perm, la grotta Kazakovskaya (l'antico nome della grotta Ordinskaya).


George Alekseevich Maximovich probabilmente all’epoca apprese della grotta dalla popolazione locale.


Due diversi strati stringono la struttura geologica del monte Kazakovskaya, ovvero, la "copertura", costituita da sedimenti di crollo carsico, e le "rocce" dello stadio kunguriano del primo Permiano.


Sulla superficie del monte sono presenti grandi doline carsiche, in una delle quali, situata sul ripido versante meridionale del massiccio, si trova l'ingresso della favolosa grotta.
In apparenza l’acqua è immobile, con mille toni di bianco, blu e azzurro, ma le condizioni dell’immersione appaiono difficili per molti.


All’esterno c’è sempre vento e neve, incessanti, con temperature dell’aria che oscillano tra i - 20 e i - 30 gradi sottozero, mentre invece in acqua, ma solo nella parte aerea, la temperature sembra essere - 12.


L’acqua invece, con una trasparenza incredibile, quasi surreale, arriva ad una visibilità di 50 metri con una temperatura costante di 5/0 gradi per circa 50 mila metri quadrati di grotte.
Non proprio una passeggiata di salute ma, varrebbe la pena.


Diverse spedizioni sono state accolte dalle fresche acque a partire dal 1992 e la leggenda narra che in essa vive un fantasma “con vesti fluenti e lunghi capelli rossi” che spaventa i sub che ne fanno ingresso.


Certo che l’ambiente è suggestivo, tuttavia del fantasma nessuna traccia finché un giorno del 2013 l’ex campionessa di apnea Natalie Avseenko, nel trascorrere alcuni giorni nelle acque ghiacciate della Russia con un gruppo di speleosub (e il fotografo Viktor Lyagushkin), fece da modella per un suggestivo servizio fotografico che diede vita al fantasma, un bellissimo fantasma dai lunghi capelli rossi.



Vi auguro vivamente di visitarla un giorno, però, c’è sempre un però, bisogna essere sub esperti ed avanzati, non è una immersione per tutti, allenati e reattivi, oltre che speleo sub, sono infatti oltre 90 i gradini per arrivare al pozzo, si dice siano terribili in discesa ed altrettanto in salita, - 30° sono i gradi che vi accoglieranno al mattino, - 20° la temperatura media dell'aria all'esterno e -10° nella parte aerea della grotta che si protrae almeno per 300 metri all’asciutto e poi giù, a -15 metri in uno spazio di 45 metri di larghezza per 935 metri di sifone, insomma, c’è molto da fare se si vuole godere di questa immersione, sempre calcolando che è una immersione in quota perché la collina è alta almeno 60 metri, ma poi si scende!


Buona avventura nel blu, e nel freddo …


Official website http://ordacave.com/

Condividi 

Così possiamo inviarvi la nostra newsletter.
Per dimostrare che non sei un robot.
Clicca sul link per leggere il nostro avviso legale.
* Campi obbligatori
Post precedente Post successivo