Possea.... Marta Musso

10 di Marzo, 2022 - Ambiente - Commento -

Claudio Sisto

Ho avuto l'onore di farmi una "chiacchierata" con  Marta Musso.

Laureata in biologia marina presso la Swansea University che ha sede a Swansea, in Galles, Regno Unito.

Nata e cresciuta nel mare, presso il Circolo velico Erix di Lerici (SP), ha fin da bambina coltivato l’amore per la vela e per il Mare.

Figlia di velisti, passa le sue ore libere sempre in barca scorrazzando sulle onde grazie alle generose “arie” di Eolo.

Finito il percorso universitario, si specializza nella ricerca e catalogazione del plancton, a tal punto da ideare un progetto di ricerca e divulgazione culturale denominato “POSSEA”.

Da prima in barca a vela e poi con un furgone, sta alimentando il sapere attraverso i “social” con immagini e fotografie del Plancton mediterraneo, suscitando molto interesse a tal punto che ha anche ricevuto un prestigioso premio.

Alle mie domande sul tema ambientale, le sue risposte confermano un cambio climatico evidente anche nel nostro Mare.

<L’unica possibilità che si ha, è rallentare l’inquinamento, ricostruire li dove possibile ed evitare di costruire li dove non serve>  dice Marta, rispetto alle condizioni “drammatiche della salute del Mediterraneo.

Tornando al premio che la Dottoressa  Musso ha ricevuto a Roma, proprio nel giorno dell’otto marzo, si è aggiudicata  il  Premio Donna di Mare 2022, ideato per proporre una visone innovativa di attività, compresa l’imprenditoria al femminile, che nel rispetto dei diritti e delle pari opportunità, tuteli l’ambiente valorizzando i territori e le persone.

E’ finalmente arrivato il momento che le Istituzioni si accorgano che esiste un mondo giovane e fresco, pronto a lavorare per la salvaguardia del Pianeta Blu?

Portando il proprio sapere li dove effettivamente serve, ovvero nelle scuole e ai ragazzi e ragazze?

Le nuove generazioni sono senz’altro le più entusiaste ed interessate alla cura del Pianeta e della sua natura.

Come Editore di Mondo Sommerso la rivista amata da chi ama il mare, ritengo di dare voce a questi preziosi cervelli, che potranno portare una ventata d’aria fresca e nuove conoscenze su come affrontare il tema ambientale marino, cominciando per esempio a conoscere chi vive in questo fantastico regno, e Marta con il Plancton ci riesce bene.


Condividi 

Così possiamo inviarvi la nostra newsletter.
Per dimostrare che non sei un robot.
Clicca sul link per leggere il nostro avviso legale.
* Campi obbligatori

Lascia il tuo commento
L'indirizzo email non sarà pubblicato.

9 + 2 =
Post più recenti
Categorie
Post precedente Post successivo