Quando poi entri in acqua…

03 di Ottobre, 2021 - Mari e fiumi - Commento -

Foto repertorio di redazione 


Massimiliano De Cristofaro 03/010/2021

Oggi è fredda. 

A volte è scura. 

A volte è mossa.   

A volte è calda. 

L’acqua è qualcosa di incredibile. 

Se vai a chiedere nel web cosa sia l’acqua ti rispondono che: “L'acqua è un composto chimico di formula molecolare H₂O, in cui i due atomi di idrogeno sono legati all'atomo di ossigeno con legame covalente polare. In condizioni di temperatura e pressione normali si presenta come un sistema bifase, costituito da un liquido incolore e insapore e da un vapore incolore.” 

Ti viene voglia di strozzarli, di la verità. 

Chi ha scritto tutto questo non può capire. 

Come si fa a spiegare cosa siano il mare, il fiume, il lago a chi vede solo acqua? 

L'acqua è la vita. 

L’acqua è la morte. 

L’acqua è un elemento fondamentale praticamente così inteso da tutti i popoli che hanno abitato e che abitano la terra. 

L’acqua ha dato vita alla vita, l’acqua ha dato origine alle memorie spirituali, alle leggende, all’immaginazione, eh si, perché oggi si va alla ricerca di acqua sugli altri pianeti. 

Acqua è sinonimo di vita. 

Forse l’acqua è dio, chissà, magari è quello universale, quello che sulla terra pregano, invocano e poi disconoscono ma che comunque implorano tutti nelle emergenze, anche gli atei. 

L'acqua è uno dei quattro elementi dello Zodiaco. 

L’acqua in alchimia è il numero 2. 

L'acqua è uno dei quattro elementi fondamentali secondo le cosmogonie occidentali e le tradizioni ermetiche-sapienziali dell'antichità. 

Ad essa si assegnano le qualità dell'emozione, dell'intuizione, dell'adattabilità ed anche gli attributi relativi alla proprietà dell'umido, del freddo, al punto cardinale Ovest e, non in ultimo, al genere femminile. 

Acqua. Aqua. Aqva. 

Mille sono i modi di scriverla, mille i modi di interpretarla, di amarla e di odiarla. Avete mai provato a soffermarvi sul significato attribuito dall’umano all’acqua? 

Nell'irreale sociale, nella voce di popolo, l'acqua è associata a molti concetti e simbologie, alcune assai complesse come nella filosofia presocratica, a volte in parallelo, a volte sovrapposte, a volte diametralmente opposte, in base all’epoca e alla latitudine. 

L’acqua di sovente è accostata anche al tempo, all'eterna giovinezza, al peccato e alla purificazione dell’anima, pensate al battesimo. 

Non voglio ripetermi ma l'acqua è, in natura, uno dei principali elementi componenti tutti gli ecosistemi, micro e macro, ed è alla base di tutte, tutte le forme di vita conosciute, in primis l'essere umano, di media, ne è il 60% del peso corporeo. 

A volte mi capita di non volerla toccare, non lo so il perché, forse ho patito il freddo a causa dell’acqua, forse la mia memoria critica ricorda le nottate al freddo dopo un immersione, però l’attrazione è troppa, è irresistibile. 

Il richiamo dell’acqua è passione pura. 

L’acqua seduce, affascina, avvolge, una volta afferrati dall’acqua non si torna indietro, la passione fra uomo e acqua è invincibile. 

Non c’è pozza nella quale non vorrei fare un bagno, non c’è emozione più bella di quella che si prova nel tornare ad essere nel grembo materno, una volta immerse le orecchie si torna nella pancia della Mamma, tutti noi, nessuno escluso. L’emozione è forte. 

Ci si sente avvolti da un senso di affetto, di protezione, di amore che non ha limiti, che non ha fine, molte volte ho titubato, ma poi, una volta entrato …

Foto di repertorio Redazione 

Condividi 

Così possiamo inviarvi la nostra newsletter.
Per dimostrare che non sei un robot.
Clicca sul link per leggere il nostro avviso legale.
* Campi obbligatori
Roberto Catracchia
03 di Ottobre, 2021
Max!!!! L’acqua è vita da sempre e se vogliamo anche in prospettiva futura chi fruga nell’universo cerca acqua non atmosfera compatibile!!
Acqua elemento indispensabile per sopravvivere il resto è secondario…..

Lascia il tuo commento
L'indirizzo email non sarà pubblicato.

1 + 3 =
Post più recenti
Categorie
Post precedente Post successivo