Squadra Fluviale Tevere ed acque interne

02 di Marzo, 2022 - Storia - Commento -

Claudio Sisto / Foto di Valentina Cornacchione e Claudio Sisto


La Polizia Fluviale, oggi è denominata "Squadra Fluviale Tevere ed Acque Interne".

Oggi incardinata presso l'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico-Sezione Specialità, e nasce come primo reparto di tutte le Forze di Polizia nel 1926, deputata all'esclusivo intervento nelle acque del "Biondo" Tevere.

La sua prima storica Sede, era sita in via della Gensola, poi successivamente spostata nel 1943 presso l'Isola Tiberina, dove tuttora risiede.



Durante tutto il ventesimo secolo rimane l'impegno sopracitato, ma alla fine degli anni 90 e all'inizio del nuovo millennio, attraverso la riorganizzazione delle Squadre Nautiche su scala Nazionale, che si determinano ulteriori scenari operativi dove la sola Squadra Nautica Fluviale opera.

Tutto il Personale viene formato presso il Centro Nautico e Sommozzatori di La Spezia della Polizia di Stato e nello specifico, Comandanti Costieri e Motoristi Navali.



Ulteriori brevetti arricchiscono le capacità e conoscenze del Personale della Squadra Fluviale, che attraverso la Federazione Italiana Nuoto, acquisisce le specializzazioni in Assistenti Bagnanti per Asfittici, Assistenti Bagnanti per Acque Interne e Piscine e Assistenti Bagnanti per Mare-Acque Interne e Piscine.

Altre specializzazioni vengono assimilate dal personale della Squadra Fluviale Tevere ed Acque Interne, che attraverso dei corsi altamente formativi, è in grado di praticare il BLS ed il BLSD, ovvero tutte quelle manovre per la rianimazione cardio polmonare e l'utilizzo del defibrillatore automatico.



Nel 2008 a seguito di un Protocollo del Comune di Roma e della  Protezione Civile Nazionale, la "Squadra" viene inserita in organico assieme ai VVF, come Squadra di Primo Intervento Rapido, per scenari alluvionali ed esondazioni in territori urbani.

Nello specifico, assolve anche compiti istituzionali mirati come : Antisciacallaggio, nelle zone colpite con l'ausilio di unità acquatiche, nelle ore diurne e notturne.

Vorrei definirli le "Volanti del Tevere" , personale altamente qualificato e con ore ed ore di addestramento e lunga esperienza, ed ho appreso con estrema soddisfazione che ultimamente sono stati dotati di velocissime moto d'acqua.

I loro servizi operativi comprendono anche: Il monitoraggio delle banchine e dei ponti, con possibilità di raggiungere anche dei punti impervi e difficili, grazie ad un addestramento speciale con abilitazioni di Esperti Manovratori di Corda,  conseguite presso il Centro Addestramento Alpino di Moena.

Interventi di soccorso e salvataggio di persone cadute in acqua, ed interventi in caso di piena del Tevere.



Ovviamente questo non è che il primo articolo su questa fantastica e gloriosa Squadra della Polizia di Stato, che mi vedrà impegnato, anche con la collaborazione di altri componenti della Redazione di Photopress-mondo sommerso, nel confezionare racconti e documenti, al fine di farvi conoscere ed apprezzare un "Reparto" forse non sempre conosciuto.

Condividi 

Così possiamo inviarvi la nostra newsletter.
Per dimostrare che non sei un robot.
Clicca sul link per leggere il nostro avviso legale.
* Campi obbligatori

Lascia il tuo commento
L'indirizzo email non sarà pubblicato.

5 + 4 =
Post più recenti
Categorie
Post precedente Post successivo