Tartaruga marina trovata uccisa da reti e corde a Nettuno (RM)

09 di Gennaio, 2021 - Mare - Commento -

Tartaruga marina trovata uccisa da reti e corde a Nettuno (RM)

Valentina Cornacchione

Nella giornata di ieri 8 Gennaio, i nettunesi hanno fatto un triste ritrovamento: una tartaruga marina, ormai morta, spiaggiata sul litorale.

Ad ucciderla è stata l'enorme quantità di reti e corse che l'hanno intrappolata, e probabilmente fatta annegare per via del peso che si è dovuta trascinare per chissà quanti chilometri.

Foto di Carlo M. Gruppo Fb "Sei de Nettuno se"

Purtoppo non è la prima volta che si fanno ritrovamenti di questo tipo. A causa della pesca illegale e fuori controllo, collateralmente muoiono animali di taglia medio-grande come tartarughe e cetacei, esenti dalla nostra catena alimentare ma rimasti comunque impigliati o soffocati tra le reti abusive.

In queste ore sono state ritrovare altre 4 tartarughe marine in situazioni simili, per fortuna il Centro Ricerche Tartarughe Marine Anton Dhorn di Portici è riuscito a recuperarle e a sottrarle alla morte.

L'immagine impressionante può far percepire a chi la guarda la fatica e l'angoscia che questa tartaruga ha patito, prima che il mare ci restituisse sulla spiaggia il suo corpo, per mostrarci il lavoro che l'incuria e l'incoscienza umana ha saputo fare su di lei.



Sostieni il progetto tyrrhenia

Aiuta la rivista a mollare gli ormeggi verso il mare e per il mare!


Condividi 

Così possiamo inviarvi la nostra newsletter.
Per dimostrare che non sei un robot.
Clicca sul link per leggere il nostro avviso legale.
* Campi obbligatori

Lascia il tuo commento
L'indirizzo email non sarà pubblicato.

5 + 9 =
Post più recenti
Categorie
Post precedente Post successivo