Riva Ostiense, gli amici del Tevere non dimenticano Carlo De Santis

10 di Luglio, 2021 - Mari e fiumi - Commento -


C’è una  targa  sotto Ponte Marconi. 

Riporta il nome di un uomo che non è mai finito sulla pagine dei giornali per le sue gesta eroiche .

E’ dedicata a Carlo De Santis, Medaglia d’Oro al Merito Civile. 

Anche quest'anno se pur  con qualche mese di ritardo a causa della pandemia  si è svolta la commemorazione presso la banchina di Riva Ostiense.

“Ci siamo ritrovati come sempre, ogni anno dopo la sua scomparsa in tanti  per ricordare Carlo,  un eroe quotidiano di una Roma che esiste e resiste"  

Lo  spirito di servizio e la capacità d’iniziativa”  permisero di “prevenire gravi situazioni di pericolo per la cittadinanza durante le pericolose piene che il Tevere riversa nella  capitale purtroppo sempre più spesso."

Un grande uomo ed al tempo stesso una persona umile – lo ricorda cosi il suo collega di una vita Alberto Fagiani – ha saputo sempre  eseguire il proprio lavoro in maniera eccellente.  


Per me è stato un amico ed un maestro, sempre vicino alla gente di Roma e alla Comunità tiberina e a lui devo molto di quello che oggi conosco del e sul Tevere romano. 

Chissà cosa avrebbe detto oggi, vedendo il suo Fiume, trascurato e sempre più abbandonato. Quel Fiume che tanto amava e rispettava, cercando sempre di migliorarne le sorti

 Testo di Claudio Sisto - foto di Valentina Cornacchione - Roma - 10/07/2021


Condividi 

* Campi obbligatori
Post precedente Post successivo