GREENPEACE IN AZIONE CONTRO IL GAS FOSSILE NEL NUOVO TERMINALE OFFSHORE IN CROAZIA

19 di Ottobre, 2021 - News - Commento -

News Redazione - Testi e foto da Greenpeace 


VEGLIA, Croazia, ‌19.10.2021‌ - Lunedì sera attiviste e attivisti di Greenpeace hanno tenuto una protesta pacifica presso il terminale offshore di gas naturale liquefatto (GNL) inaugurato di recente sull'isola di Veglia, in Croazia, per chiedere ai leader dell'Unione Europea di abbandonare l'impiego di gas fossile. A bordo di alcuni gommoni, il gruppo di attivisti ha dipinto la scritta "Climate killer!" su un lato del terminale, per denunciare l'impatto sul clima dell'espansione delle infrastrutture del gas.



"L'industria dei combustibili fossili vuole farci credere che il gas è una soluzione sicura per l'ambiente, ma si tratta di una bugia.

Il gas è un combustibile fossile e alimenta la crisi climatica proprio come il carbone e il petrolio", spiega Joanna Flisowska di Greenpeace Central Eastern Europe.

"Bisogna smettere di usare denaro pubblico per finanziare nuove infrastrutture del gas fossile. I nuovi investimenti devono concentrarsi sulle energie rinnovabili, l'efficienza energetica e gli accumuli".


La nave di Greenpeace "Arctic Sunrise" è in navigazione nell'Adriatico per promuovere l'iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) che chiede di vietare la pubblicità e le sponsorizzazioni delle aziende dei combustibili fossili nell'Unione Europea.

Nel recente rapporto "Tante parole e pochi fatti", Greenpeace ha mostrato che il gas fossile, spesso descritto come "pulito", "ecologico", "naturale" o "verde", è in realtà la seconda fonte di emissioni di CO2 dell'Unione Europea, superando anche il carbone.

È sempre più chiaro che la disinformazione sul clima - alimentata dal greenwashing delle aziende tramite pubblicità e sponsorizzazioni - ritarda gli interventi per contrastare la crisi climatica. Vietare la pubblicità delle aziende dei combustibili fossili è perciò un'azione necessaria per accelerare una rapida eliminazione di gas, petrolio e carbone.

Condividi 

Così possiamo inviarvi la nostra newsletter.
Per dimostrare che non sei un robot.
Clicca sul link per leggere il nostro avviso legale.
* Campi obbligatori
Post precedente Post successivo