tutti sul Tevere per il "World Cleanup Day"

20 di Settembre, 2022 - News - Commento -

Redazione / Da Marevivo / foto Valentina Cornacchione - Claudio Sisto



Roma, 20 settembre 2022 – Anche quest'anno, in occasione del "World Cleanup Day", Marevivo ha organizzato una giornata all'insegna della sensibilizzazione, coinvolgendo in prima persona cittadini, sportivi e giovani di tutte le età in attività di pulizia e di educazione ambientale.


L'iniziativa, nata da un'idea di Marevivo e Mondo Sommerso, si è svolta proprio sul Tevere, con l'obiettivo di far vivere ai cittadini il fiume attraverso un'attività all'aria aperta, ma anche e soprattutto di sensibilizzarli sulla tematica dell'inquinamento, visto che l'80% della plastica che troviamo nei nostri mari arriva proprio dai corsi d'acqua.



I partecipanti sono stati accolti dal team Decathlon – uno dei main partner dell'evento – presso la Spiaggia Tiberis di Ponte Marconi, e guidati verso le attività della mattinata. Alternandosi a gruppi, i partecipanti – tra cui numerosi studenti e docenti della Southlands British International School di Casal Palocco – hanno seguito un'interessante lezione di educazione ambientale tenuta da Filippo Fratini, biologo marino di Marevivo, e partecipato a una passeggiata archeologica guidata da Claudio Sisto, Direttore Editoriale di Mondo Sommerso, che ripercorrendo i luoghi della sua infanzia, ha posto l'attenzione sui cosiddetti "portus papi", un'area del fiume utilizzata dai Papi come porto fino al 1860 circa.



La mattinata è entrata nel vivo con l'attività di cleanup, svolta su più fronti: in banchina i volontari hanno raccolto oltre una tonnellata di rifiuti vari – tra cui alcuni ingombranti come passeggini e parti di elettrodomestici – grazie all'aiuto del team Le Roy Merlin, altro main partner dell'evento che ha fornito il materiale utile per la raccolta (guanti e sacchetti). In acqua, invece, il Direttore Generale di Marevivo Carmen di Penta ha eseguito la raccolta straordinaria di un grosso telo di plastica appoggiato su un tronco sotto un pilone principale del Ponte Marconi, che è stato poi riportato a terra grazie al prezioso supporto di Guardia Costiera, Polizia Fluviale e Protezione Civile Volontaria.


Condividi 

Così possiamo inviarvi la nostra newsletter.
Per dimostrare che non sei un robot.
Clicca sul link per leggere il nostro avviso legale.
* Campi obbligatori

Lascia il tuo commento
L'indirizzo email non sarà pubblicato.

3 + 8 =
Post più recenti
Categorie
Post precedente Post successivo